Il futuro per le Arti: un avvenire di parola